Inutile dire che misentofortunata ad aver assistito ancora una volta ad un concerto di Jovanotti al Nelson Mandela Forum di Firenze. Un grande! Uno che inneggia alla vita sempre, uno che ha trasformato la sua passione e il suo divertimento in un lavoro, uno che invita all’amore, a godere dei piccoli momenti, della gioia delle cose di ogni giorno … e lui lo dice! Eccome se lo dice! Lo diceva più di 20 anni fa:

 

Sono un ragazzo fortunato
Perché mi hanno regalato un sogno
Sono fortunato
Perché non c’è niente
Che ho bisogno
E quando viene sera
E tornerò da te
È andata com’è andata
La fortuna è di
Incontrarti ancora
Sei bella come il sole
A me mi fai impazzire
Sei bella come il sole
A me mi fai impazzire”

E ha fatto impazzire un sacco di gente ieri sera a Firenze!

Anche ieri, come sempre, Jovanotti con apparente leggerezza ha parlato di ciò in cui crede, del valore della famiglia e dei legami (ha dedicato una canzone a sua zia che ha compiuto da poco 80 anni ed era lì a vederlo insieme a mezza Cortona!), dei principi di libertà, giustizia e uguaglianza… E ha reso onore a Nelson Mandela e indirettamente a Massimo Gramigni che insieme ai suoi soci ha voluto con determinazione e convinzione che il Palazzetto di Firenze portasse il nome del grande statista sudafricano, Nobel per la pace e simbolo della lotta contro l’apartheid. Il tutto rinunciando a sponsorizzazioni che avrebbero certamente reso più semplice la gestione della struttura. Una scelta importante, di spessore, di cui la città di Firenze credo non possa che vantarsi.

Il sogno di Gramigni e soci (io conosco lui e so che è un uomo di cuore, animato dalla passione, dalle cose vere, sincere… e mi permetto di pensare che il suo zampino sia stato piuttosto insistente e incisivo!) era ed è di “rianimare il terreno comune sul quale gli uomini possono incontrarsi e scoprire la ricchezza delle loro diversità. Perché dove gli uomini si incontrano per davvero nasce il senso dello stare assieme, dell’essere una comunità, aperta, globale, multiculturale”.

E Jovanotti, ne siamo certi, ce la mette tutta per contribuire a questo sogno!!

Buona vita a tutti…

 

“Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza, della religione o della classe alla quale appartengono. Gli uomini imparano a odiare, e se possono imparare a odiare possono anche imparare ad amare, perché l’amore, per il cuore umano, è più naturale dell’odio “ Nelson Mandela

 

 

0 Comments

Leave a Comment

Seguimi:

GOOGLE PLUS

LINKEDIN

VIMEO

mi presento