1. Il Signor Pollice va in vacanza
  2. il rifiuto del web
  3. Bilancio familiare. Okkio alle spese di casa!!
  4. Cari vegani ho una sorpresa per voi! e non solo per voi!
  5. Idee regalo per un Natale eco bio… Saybio!
  6. hai presente quando ti trovi bene a parlare con qualcuno?!
  7. Zia Caterina!
  8. maledetto to do!
  9. ho smesso di mangiare la carne perché non mangerei mai un cane o un gatto…
  10. Vegana dal 1991
  11. Come fare a conciliare tutto?!
  12. A mia figlia
  13. perchè i matrimoni durano poco
  14. il mio blog e le scelte di una mamma…
  15. Vi racconto il mio blog!
  16. I costi ambientali dell’agricoltura
  17. I costi sociali dell’agricoltura
  18. Quanto costa davvero ciò che mangio?
  19. Le difficoltà dei piccoli agricoltori
  20. Farmer market e non solo…
  21. L’educatore
  22. Educazione Ambientale
  23. Occorre una visione ecologica del mondo
  24. I piccoli agricoltori
  25. Circo Pizza & Show. Una piacevolissima sorpresa: uno dei miei luoghi
  26. Principi inderogabili o obiettivi praticabili?
  27. Ti voglio bene
  28. Incontri inaspettati. Pieni d’Amore
  29. ma sappiamo essere grati?!
  30. La ricetta della felicità
  31. Malga Civertaghe – new entry tra i miei luoghi!
  32. Ambiente che passione! (III)
  33. Ambiente che passione! (II)
  34. Ambiente che passione! (I)
  35. Cammina a testa alta
  36. Cammina a testa in su
  37. L’abbraccio
  38. Conta fino a tre prima di parlare!
  39. A volte bisogna un po’ mollare…
  40. Metti un’amica che ti conosce da sempre…
  41. Non capita spesso.
  42. Un’estate al mare
  43. ma se uccidi le zanzare… che vegana sei?!
  44. Gita fuori porta? Il Casentino fa per voi!
  45. Sei veg? E io ti giudico!
  46. Passeggiata in Oltrarno
  47. Luoghi, non-luoghi. L’Hotel Sole a Bellamonte è uno dei “miei luoghi”
  48. Attenzione! A comprare tutto on line si rischia grosso!
  49. Storie inventate. Il lupo e la pecora – parte II
  50. Quale che sia il tuo ruolo, sii gentile
  51. Non sprecare l’acqua!
  52. Amori che finiscono
  53. La fortuna di lavorare con belle persone
  54. Il lupo e la pecora parte I
  55. I non-luoghi non mi appartengono. Castiglione della Pescaia sì!
  56. Orgogliosa di essere nella famiglia di Tuttafirenze
  57. Lettera a una futura mamma
  58. Sono un ragazzo fortunato… Jovanotti tributa il Nelson Mandela Forum a Firenze
  59. E quindi…cosa mangiano i vegani?!
  60. Per chi non lo SLA
  61. Regalo della natura
  62. Bellezza all’improvviso
  63. In punta di piedi. Educazione alla sostenibilità in II elementare
  64. Per San Valentino regala un fiore…
  65. Sono vegana perchè…
  66. Franca adozione pelosi, una vita dedicata ai cani
  67. L’amore vince tutto. Ho incontrato Zia Caterina!
  68. La fortuna di essere mamma
  69. La gioia risiede nelle piccole cose della vita. Se le sai vedere
  70. Due ragazzi, una sfida: la scelta biodinamica delle Fattorie Della Valle
  71. Andando per mercatini natalizi alla scoperta di tradizioni, estro creativo e sapori genuini
  72. Se inizio ancora una frase con “no”…
  73. L’idea di scrivere cosa significa vivere in modo sostenibile …
  74. a gennaio si riparte! (cioè io riparto!)
  75. Torri del Benaco nel presepe
  76. Il viaggio come percorso
  77. BUON NATALE amica-sorella- web designer-salvatrice!
  78. Altro che camino! Babbo Natale usa questa scala!!!
  79. All’amor non si comanda
  80. Storie di donne
  81. Mi presento
  82. Dico “naturale”, ho detto tutto…
  83. C’è sempre un motivo per sorridere, anche quando piove!
  84. Scelte di una mamma
  85. Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te!
  86. Grazie C.!!!
  87. Cammina a testa in su!
  88. E poi ci sono giornate come questa
  89. Oggi è proprio uno di quei giorni in cui mi sento una persona privilegiata.
  90. Oggi mi sento stupida più che fortunata!
  91. Le uova. Tutto è partito da lì
  92. Attenzione alle uova che compri!
  93. Cosa significa sostenibile?!
  94. bramo iniziare questo blog!!!

Inutile dire che misentofortunata ad aver assistito ancora una volta ad un concerto di Jovanotti al Nelson Mandela Forum di Firenze. Un grande! Uno che inneggia alla vita sempre, uno che ha trasformato la sua passione e il suo divertimento in un lavoro, uno che invita all’amore, a godere dei piccoli momenti, della gioia delle cose di ogni giorno … e lui lo dice! Eccome se lo dice! Lo diceva più di 20 anni fa:

 

Sono un ragazzo fortunato
Perché mi hanno regalato un sogno
Sono fortunato
Perché non c’è niente
Che ho bisogno
E quando viene sera
E tornerò da te
È andata com’è andata
La fortuna è di
Incontrarti ancora
Sei bella come il sole
A me mi fai impazzire
Sei bella come il sole
A me mi fai impazzire”

E ha fatto impazzire un sacco di gente ieri sera a Firenze!

Anche ieri, come sempre, Jovanotti con apparente leggerezza ha parlato di ciò in cui crede, del valore della famiglia e dei legami (ha dedicato una canzone a sua zia che ha compiuto da poco 80 anni ed era lì a vederlo insieme a mezza Cortona!), dei principi di libertà, giustizia e uguaglianza… E ha reso onore a Nelson Mandela e indirettamente a Massimo Gramigni che insieme ai suoi soci ha voluto con determinazione e convinzione che il Palazzetto di Firenze portasse il nome del grande statista sudafricano, Nobel per la pace e simbolo della lotta contro l’apartheid. Il tutto rinunciando a sponsorizzazioni che avrebbero certamente reso più semplice la gestione della struttura. Una scelta importante, di spessore, di cui la città di Firenze credo non possa che vantarsi.

Il sogno di Gramigni e soci (io conosco lui e so che è un uomo di cuore, animato dalla passione, dalle cose vere, sincere… e mi permetto di pensare che il suo zampino sia stato piuttosto insistente e incisivo!) era ed è di “rianimare il terreno comune sul quale gli uomini possono incontrarsi e scoprire la ricchezza delle loro diversità. Perché dove gli uomini si incontrano per davvero nasce il senso dello stare assieme, dell’essere una comunità, aperta, globale, multiculturale”.

E Jovanotti, ne siamo certi, ce la mette tutta per contribuire a questo sogno!!

Buona vita a tutti…

 

“Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza, della religione o della classe alla quale appartengono. Gli uomini imparano a odiare, e se possono imparare a odiare possono anche imparare ad amare, perché l’amore, per il cuore umano, è più naturale dell’odio “ Nelson Mandela

 

 

Tags: , ,

Related Article

0 Comments

Leave a Comment