1. Cari vegani ho una sorpresa per voi! e non solo per voi!
  2. Idee regalo per un Natale eco bio… Saybio!
  3. hai presente quando ti trovi bene a parlare con qualcuno?!
  4. Zia Caterina!
  5. maledetto to do!
  6. ho smesso di mangiare la carne perché non mangerei mai un cane o un gatto…
  7. Vegana dal 1991
  8. Come fare a conciliare tutto?!
  9. A mia figlia
  10. perchè i matrimoni durano poco
  11. il mio blog e le scelte di una mamma…
  12. Vi racconto il mio blog!
  13. I costi ambientali dell’agricoltura
  14. I costi sociali dell’agricoltura
  15. Quanto costa davvero ciò che mangio?
  16. Le difficoltà dei piccoli agricoltori
  17. Farmer market e non solo…
  18. L’educatore
  19. Educazione Ambientale
  20. Occorre una visione ecologica del mondo
  21. I piccoli agricoltori
  22. Circo Pizza & Show. Una piacevolissima sorpresa: uno dei miei luoghi
  23. Principi inderogabili o obiettivi praticabili?
  24. Ti voglio bene
  25. Incontri inaspettati. Pieni d’Amore
  26. ma sappiamo essere grati?!
  27. La ricetta della felicità
  28. Malga Civertaghe – new entry tra i miei luoghi!
  29. Ambiente che passione! (III)
  30. Ambiente che passione! (II)
  31. Ambiente che passione! (I)
  32. Cammina a testa alta
  33. Cammina a testa in su
  34. L’abbraccio
  35. Conta fino a tre prima di parlare!
  36. A volte bisogna un po’ mollare…
  37. Metti un’amica che ti conosce da sempre…
  38. Non capita spesso.
  39. Un’estate al mare
  40. ma se uccidi le zanzare… che vegana sei?!
  41. Gita fuori porta? Il Casentino fa per voi!
  42. Sei veg? E io ti giudico!
  43. Passeggiata in Oltrarno
  44. Luoghi, non-luoghi. L’Hotel Sole a Bellamonte è uno dei “miei luoghi”
  45. Attenzione! A comprare tutto on line si rischia grosso!
  46. Storie inventate. Il lupo e la pecora – parte II
  47. Quale che sia il tuo ruolo, sii gentile
  48. Non sprecare l’acqua!
  49. Amori che finiscono
  50. La fortuna di lavorare con belle persone
  51. Il lupo e la pecora parte I
  52. I non-luoghi non mi appartengono. Castiglione della Pescaia sì!
  53. Orgogliosa di essere nella famiglia di Tuttafirenze
  54. Lettera a una futura mamma
  55. Sono un ragazzo fortunato… Jovanotti tributa il Nelson Mandela Forum a Firenze
  56. E quindi…cosa mangiano i vegani?!
  57. Per chi non lo SLA
  58. Regalo della natura
  59. Bellezza all’improvviso
  60. In punta di piedi. Educazione alla sostenibilità in II elementare
  61. Per San Valentino regala un fiore…
  62. Sono vegana perchè…
  63. Franca adozione pelosi, una vita dedicata ai cani
  64. L’amore vince tutto. Ho incontrato Zia Caterina!
  65. La fortuna di essere mamma
  66. La gioia risiede nelle piccole cose della vita. Se le sai vedere
  67. Due ragazzi, una sfida: la scelta biodinamica delle Fattorie Della Valle
  68. Andando per mercatini natalizi alla scoperta di tradizioni, estro creativo e sapori genuini
  69. Se inizio ancora una frase con “no”…
  70. L’idea di scrivere cosa significa vivere in modo sostenibile …
  71. a gennaio si riparte! (cioè io riparto!)
  72. Torri del Benaco nel presepe
  73. Il viaggio come percorso
  74. BUON NATALE amica-sorella- web designer-salvatrice!
  75. Altro che camino! Babbo Natale usa questa scala!!!
  76. All’amor non si comanda
  77. Storie di donne
  78. Mi presento
  79. Dico “naturale”, ho detto tutto…
  80. C’è sempre un motivo per sorridere, anche quando piove!
  81. Scelte di una mamma
  82. Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te!
  83. Grazie C.!!!
  84. Cammina a testa in su!
  85. E poi ci sono giornate come questa
  86. Oggi è proprio uno di quei giorni in cui mi sento una persona privilegiata.
  87. Oggi mi sento stupida più che fortunata!
  88. Le uova. Tutto è partito da lì
  89. Attenzione alle uova che compri!
  90. Cosa significa sostenibile?!
  91. bramo iniziare questo blog!!!

Non si può insegnare alcuna cosa alla gente: possiamo solamente aiutarla a scoprirla dentro di sé

Galileo Galilei

Abbiamo parlato di pedagogia moderna, di pensiero sistemico e di Educazione Ambientale nella sua accezione più complessa. In tutto questo l’educatore, naturalmente, riveste un ruolo fondamentale!

John Locke, nel Seicento, con I principi dell’educazione, introdusse il concetto che educare non consiste nell’indottrinare l’allievo bensì nel ragionare con lui.

I bambini, del resto, fin dalla nascita sono persone complete: sociali, collaborative e pronte a comunicare. Come ci insegna Raffaele La Porta trasmettere la conoscenza “non consiste nel consegnarla come si consegna un oggetto da una mano all’altra e che anche frasi come ficcare in testa qualcosa agli alunni non hanno senso: la mente non è un recipiente … Essa non è neppure una fiaccola da accendere … essa è già accesa da sempre, ossia è nata per apprendere costruendo la propria conoscenza del mondo … la mente riorganizza di continuo l’esperienza e l’apprendimento consiste essenzialmente in questo”.

L’educatore, dunque, ha il compito di guidare i propri allievi alla comprensione e per far questo deve utilizzare tutti gli strumenti a disposizione, stimolando la creatività e la capacità di espressione di ciascuno di loro, deve ricorrere all’esperienza diretta, al problem solving, nel tentativo costante di indurre curiosità, domande, riflessioni, collegamenti.

Obiettivo ultimo di un educatore, infatti, secondo E. Morin e M. de Montagne, è la formazione di una testa ben fatta, piuttosto che una testa piena.

Le scelte pedagogiche che un educatore compie sono un messaggio di per sé, non sono neutre rispetto al contenuto che egli intende comunicare né al modo con cui, né al contesto in cui, lo comunica.[1] Egli è tra i principali agenti di cambiamento.

Attenzione mamme! (babbi, nonni…!)

Un genitore, come tale educatore, ha quindi un compito fondamentale nello sviluppo della personalità dei propri figli! Il gioco può essere un ottimo strumento per stimolare riflessioni, scoprire o affinare abilità, provare sensazioni ed emozioni… Gioco e arte possono aiutare a realizzare un’educazione che sostenga la persona nella sua totalità – spirito, cuore, mente e mani – un’educazione che, diversamente dall’apprendimento meccanico, favorisca la spontaneità, l’intuito e la riflessione (Sterling).

[1] S. Beccastrini e M. Cipparone (a cura di), Tutto è connesso. Voci, idee, esperienze per l’educazione, l’ambiente, la sostenibilità. Arpa Sicilia, Palermo 2005

Tags: ,

Related Article

0 Comments

Leave a Comment