1. essere vegani
  2. Il Signor Pollice va in vacanza
  3. il rifiuto del web
  4. Bilancio familiare. Okkio alle spese di casa!!
  5. Cari vegani ho una sorpresa per voi! e non solo per voi!
  6. Idee regalo per un Natale eco bio… Saybio!
  7. hai presente quando ti trovi bene a parlare con qualcuno?!
  8. Zia Caterina!
  9. maledetto to do!
  10. ho smesso di mangiare la carne perché non mangerei mai un cane o un gatto…
  11. Vegana dal 1991
  12. Come fare a conciliare tutto?!
  13. A mia figlia
  14. perchè i matrimoni durano poco
  15. il mio blog e le scelte di una mamma…
  16. Vi racconto il mio blog!
  17. I costi ambientali dell’agricoltura
  18. I costi sociali dell’agricoltura
  19. Quanto costa davvero ciò che mangio?
  20. Le difficoltà dei piccoli agricoltori
  21. Farmer market e non solo…
  22. L’educatore
  23. Educazione Ambientale
  24. Occorre una visione ecologica del mondo
  25. I piccoli agricoltori
  26. Circo Pizza & Show. Una piacevolissima sorpresa: uno dei miei luoghi
  27. Principi inderogabili o obiettivi praticabili?
  28. Ti voglio bene
  29. Incontri inaspettati. Pieni d’Amore
  30. ma sappiamo essere grati?!
  31. La ricetta della felicità
  32. Malga Civertaghe – new entry tra i miei luoghi!
  33. Ambiente che passione! (III)
  34. Ambiente che passione! (II)
  35. Ambiente che passione! (I)
  36. Cammina a testa alta
  37. Cammina a testa in su
  38. L’abbraccio
  39. Conta fino a tre prima di parlare!
  40. A volte bisogna un po’ mollare…
  41. Metti un’amica che ti conosce da sempre…
  42. Non capita spesso.
  43. Un’estate al mare
  44. ma se uccidi le zanzare… che vegana sei?!
  45. Gita fuori porta? Il Casentino fa per voi!
  46. Sei veg? E io ti giudico!
  47. Passeggiata in Oltrarno
  48. Luoghi, non-luoghi. L’Hotel Sole a Bellamonte è uno dei “miei luoghi”
  49. Attenzione! A comprare tutto on line si rischia grosso!
  50. Storie inventate. Il lupo e la pecora – parte II
  51. Quale che sia il tuo ruolo, sii gentile
  52. Non sprecare l’acqua!
  53. Amori che finiscono
  54. La fortuna di lavorare con belle persone
  55. Il lupo e la pecora parte I
  56. I non-luoghi non mi appartengono. Castiglione della Pescaia sì!
  57. Orgogliosa di essere nella famiglia di Tuttafirenze
  58. Lettera a una futura mamma
  59. Sono un ragazzo fortunato… Jovanotti tributa il Nelson Mandela Forum a Firenze
  60. E quindi…cosa mangiano i vegani?!
  61. Per chi non lo SLA
  62. Regalo della natura
  63. Bellezza all’improvviso
  64. In punta di piedi. Educazione alla sostenibilità in II elementare
  65. Per San Valentino regala un fiore…
  66. Sono vegana perchè…
  67. Franca adozione pelosi, una vita dedicata ai cani
  68. L’amore vince tutto. Ho incontrato Zia Caterina!
  69. La fortuna di essere mamma
  70. La gioia risiede nelle piccole cose della vita. Se le sai vedere
  71. Due ragazzi, una sfida: la scelta biodinamica delle Fattorie Della Valle
  72. Andando per mercatini natalizi alla scoperta di tradizioni, estro creativo e sapori genuini
  73. Se inizio ancora una frase con “no”…
  74. L’idea di scrivere cosa significa vivere in modo sostenibile …
  75. a gennaio si riparte! (cioè io riparto!)
  76. Torri del Benaco nel presepe
  77. Il viaggio come percorso
  78. BUON NATALE amica-sorella- web designer-salvatrice!
  79. Altro che camino! Babbo Natale usa questa scala!!!
  80. All’amor non si comanda
  81. Storie di donne
  82. Mi presento
  83. Dico “naturale”, ho detto tutto…
  84. C’è sempre un motivo per sorridere, anche quando piove!
  85. Scelte di una mamma
  86. Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te!
  87. Grazie C.!!!
  88. Cammina a testa in su!
  89. E poi ci sono giornate come questa
  90. Oggi è proprio uno di quei giorni in cui mi sento una persona privilegiata.
  91. Oggi mi sento stupida più che fortunata!
  92. Le uova. Tutto è partito da lì
  93. Attenzione alle uova che compri!
  94. Cosa significa sostenibile?!
  95. bramo iniziare questo blog!!!

Si avvicina l’estate ed è quasi tempo di vacanze e vi voglio parlare di uno dei miei luoghi: l’Hotel Sole a Bellamonte, immerso nella magia delle Dolomiti.
Viviamo in un’era in cui sembriamo essere attratti solo da ciò che è di tendenza e quindi rincorriamo un modello estetico unico, uguale per tutti, che investe tutte le sfere – dall’abbigliamento, al ristorante, alla mèta turistica, allo stile da adottare, all’auto… -; in cui l’identità è un concetto di scarso significato, quasi un ostacolo da scansare, quell’essere diverso di cui vergognarsi…
Un’era in cui i centri commerciali vincono sulle botteghe di quartiere espropriandole del loro podio di reginette di quartiere, conquistato faticosamente negli anni, senza possibilità di replica; i viaggi low cost nei villaggi turistici con colazioni internazionali e teatrini della superficialità risultano ben più attraenti di viaggi alla scoperta dei borghi medievali, città storiche, boschi e paesaggi incantati e tutta la storia che racchiudono; le grandi catene di hotel sfoggiano lusso e comfort a mille stelle, cercando di far capitolare i piccoli alberghi a conduzione familiare…
Ebbene, in questa era in cui trionfano i non-luoghi, come i fast food o i negozi in franchising, io vado contro corrente – ne ho già parlato – e ricerco realtà con una propria anima: dalle produzioni artigianali, alle gite domenicali che sprigionano tradizione, storia contadina, spirito di appartenenza…
L’Hotel Sole è un albergo familiare nel vero senso della parola: voluto con determinazione dal babbo, che già negli anni 70 aveva avvertito l’esigenza di scappare dal caos della città, così distante  dalla terra e dai suoi ritmi, è gestito da 5 sorelle che hanno saputo conciliare le loro diverse qualità e predisposizioni, così da offrire una pluralità di servizi e soprattutto far respirare l’amore e l’armonia che le lega e con cui sono cresciute in famiglia.
La loro magia? Il sorriso! Ti accolgono come se tu fossi di casa. Ma non con finta cortesia, non con cerimoniosa gentilezza che puzza di strategia di marketing! No, loro sono così: sono gentili, accoglienti, aperte. Certamente, lo fanno per lavoro, ci mancherebbe, ma lo fanno con il cuore. E questo si sente. Non si può fingere. Non è solo cortesia, è molto di più. È armonia, è un sorriso contagioso, è un sentirsi bene e un voler entrare in sintonia.
In tutto questo il posto è bellissimo! Con uno splendido giardino per i bambini e una vista mozzafiato sulle Dolomiti innevate o illuminate dal sole caldo d’estate. La casa è in stile tradizionale trentino, ben curata dentro e fuori, con mille angoli per rifugiarsi se si vuol star tranquilli e altrettanti spazi gioco per i bambini, peraltro intrattenuti da bravi animatori che sanno farli divertire senza però gli eccessi di un villaggio. Il centro benessere è molto accogliente e i massaggi… da provare!
Il ristorante è ottimo e ogni volta sanno accontentare le diverse esigenze dei clienti – parola di vegana. E non preoccupatevi: se avete fame a metà pomeriggio vi offrono pure la merenda!

Qui la filosofia della famiglia che evidentemente si rifa alla saggezza popolare e alla lungimiranza di chi ha a cuore l’ambiente, che come ricordo sempre è la nostra casa: http://www.hsole.it/it/hotel/filosofia-famiglia-hotel-sole.

Insomma… se non avete ancora una mèta per l’estate vi consiglio di consultare il loro sito e di valutare un bel soggiorno con tanto di passeggiate in montagna, tra laghetti, boschi, ruscelli, ponticelli da attraversare e cime dolomitiche… uno spettacolo! Sia d’estate che d’inverno!

Tags: , , ,

Related Article

0 Comments

Leave a Comment