1. Il Signor Pollice va in vacanza
  2. il rifiuto del web
  3. Bilancio familiare. Okkio alle spese di casa!!
  4. Cari vegani ho una sorpresa per voi! e non solo per voi!
  5. Idee regalo per un Natale eco bio… Saybio!
  6. hai presente quando ti trovi bene a parlare con qualcuno?!
  7. Zia Caterina!
  8. maledetto to do!
  9. ho smesso di mangiare la carne perché non mangerei mai un cane o un gatto…
  10. Vegana dal 1991
  11. Come fare a conciliare tutto?!
  12. A mia figlia
  13. perchè i matrimoni durano poco
  14. il mio blog e le scelte di una mamma…
  15. Vi racconto il mio blog!
  16. I costi ambientali dell’agricoltura
  17. I costi sociali dell’agricoltura
  18. Quanto costa davvero ciò che mangio?
  19. Le difficoltà dei piccoli agricoltori
  20. Farmer market e non solo…
  21. L’educatore
  22. Educazione Ambientale
  23. Occorre una visione ecologica del mondo
  24. I piccoli agricoltori
  25. Circo Pizza & Show. Una piacevolissima sorpresa: uno dei miei luoghi
  26. Principi inderogabili o obiettivi praticabili?
  27. Ti voglio bene
  28. Incontri inaspettati. Pieni d’Amore
  29. ma sappiamo essere grati?!
  30. La ricetta della felicità
  31. Malga Civertaghe – new entry tra i miei luoghi!
  32. Ambiente che passione! (III)
  33. Ambiente che passione! (II)
  34. Ambiente che passione! (I)
  35. Cammina a testa alta
  36. Cammina a testa in su
  37. L’abbraccio
  38. Conta fino a tre prima di parlare!
  39. A volte bisogna un po’ mollare…
  40. Metti un’amica che ti conosce da sempre…
  41. Non capita spesso.
  42. Un’estate al mare
  43. ma se uccidi le zanzare… che vegana sei?!
  44. Gita fuori porta? Il Casentino fa per voi!
  45. Sei veg? E io ti giudico!
  46. Passeggiata in Oltrarno
  47. Luoghi, non-luoghi. L’Hotel Sole a Bellamonte è uno dei “miei luoghi”
  48. Attenzione! A comprare tutto on line si rischia grosso!
  49. Storie inventate. Il lupo e la pecora – parte II
  50. Quale che sia il tuo ruolo, sii gentile
  51. Non sprecare l’acqua!
  52. Amori che finiscono
  53. La fortuna di lavorare con belle persone
  54. Il lupo e la pecora parte I
  55. I non-luoghi non mi appartengono. Castiglione della Pescaia sì!
  56. Orgogliosa di essere nella famiglia di Tuttafirenze
  57. Lettera a una futura mamma
  58. Sono un ragazzo fortunato… Jovanotti tributa il Nelson Mandela Forum a Firenze
  59. E quindi…cosa mangiano i vegani?!
  60. Per chi non lo SLA
  61. Regalo della natura
  62. Bellezza all’improvviso
  63. In punta di piedi. Educazione alla sostenibilità in II elementare
  64. Per San Valentino regala un fiore…
  65. Sono vegana perchè…
  66. Franca adozione pelosi, una vita dedicata ai cani
  67. L’amore vince tutto. Ho incontrato Zia Caterina!
  68. La fortuna di essere mamma
  69. La gioia risiede nelle piccole cose della vita. Se le sai vedere
  70. Due ragazzi, una sfida: la scelta biodinamica delle Fattorie Della Valle
  71. Andando per mercatini natalizi alla scoperta di tradizioni, estro creativo e sapori genuini
  72. Se inizio ancora una frase con “no”…
  73. L’idea di scrivere cosa significa vivere in modo sostenibile …
  74. a gennaio si riparte! (cioè io riparto!)
  75. Torri del Benaco nel presepe
  76. Il viaggio come percorso
  77. BUON NATALE amica-sorella- web designer-salvatrice!
  78. Altro che camino! Babbo Natale usa questa scala!!!
  79. All’amor non si comanda
  80. Storie di donne
  81. Mi presento
  82. Dico “naturale”, ho detto tutto…
  83. C’è sempre un motivo per sorridere, anche quando piove!
  84. Scelte di una mamma
  85. Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te!
  86. Grazie C.!!!
  87. Cammina a testa in su!
  88. E poi ci sono giornate come questa
  89. Oggi è proprio uno di quei giorni in cui mi sento una persona privilegiata.
  90. Oggi mi sento stupida più che fortunata!
  91. Le uova. Tutto è partito da lì
  92. Attenzione alle uova che compri!
  93. Cosa significa sostenibile?!
  94. bramo iniziare questo blog!!!

Tenere traccia delle spese che si sostengono mensilmente è assolutamente una buona abitudine.

Io prima non lo facevo. Poi mi sono resa conto che è importante avere un’idea di quanto si spende per il cibo, per i trasporti, per la salute, i regali, cene e vacanze…

Perché tenere un bilancio familiare

I soldi si sa, oggi ci sono, domani chissà. E avere un quadro chiaro di quanto e per cosa stiamo spendendo ci permetterà di organizzare al meglio le nostre risorse o, se questo non fosse necessario, almeno di sapere che tipo di voci incidono maggiormente sul nostro bilancio.

come si tiene il bilancio familiareAnche se non dovessimo avere particolari esigenze di tenere a bada i conti, tenerne traccia può essere utile per ricostruire vicende non chiare: una spesa insolita nel rendiconto della carta di credito? basterà controllare le spese sostenute in quei giorni. Una bolletta fuori misura? Potremo controllare quelle dell’anno precedente dello stesso periodo.

Gestire i propri fondi con oculatezza e attenzione sarà un esercizio educativo per noi stessi e per la nostra famiglia. I nostri figli intendo!

E ci permetterà di avere un’idea relativamente chiara del budget a disposizione per le vacanze, per l’università dei ragazzi, per un bel viaggio tutti insieme o per un’adozione a distanza…

Come tenere i conti di casa sott’occhio

il bilancio familiareNe parla anche l’enciclopedia della donna, una vecchia enciclopedia la cui veste ricorda molto la grafica di Rakam – non so se anche voi avevate la casa invasa di queste riviste di maglia, ricami e uncinetto… il solo pensiero mi fa sorridere e venir voglia di abbracciare mia mamma! La presi anni fa nella casa dove era cresciuta mia suocera: dissi subito “la voglio!!”. Anche se in realtà è un attimino datata nei contenuti e nelle proposte! Ma qualcosina di interessante si trova: tipo come stirare i panni (!!) o come servire il caffè in cucina o in salotto… immagino che sia superfluo approfondire e che ognuno di voi abbia ben presente le differenze, giusto?!

Torniamo a noi. Come tenere i conti di casa sott’occhio?!

La nostre enciclopedia della donna ci viene in aiuto invitandoci a gestire le spese familiari come se la famiglia fosse un’azienda e a seguire alcune regole – che a onor del vero mi sembrano molto attuali e ragionevoli!

  1. facciamo un programma _ bilancio familiareFACCIAMO un PROGRAMMA: ovvero conosciamo i nostri limiti (il nostro budget) e muoviamoci al loro interno. I debiti sono un brutto affare, cerchiamo di evitare di contrarli!
  2. INNANZITUTTO PENSIAMO alle SPESE FISSE: come in un bilancio aziendale, appunto, le spese fisse come affitto, mutuo, condominio… ci sono sempre e vanno messe in conto. Sottraendole dal totale disponibile sapremo già quali sono le risorse a nostra disposizione per il resto
  3. COME CALCOLARE la CIFRA NECESSARIA: prendere a riferimento la spesa dello stesso mese degli anni precedenti può essere sicuramente utile per avere un’idea di quanto si andrà a spendere. Alcune spese, seppur non fisse, sono abbastanza costanti: si pensi al cibo, all’abbonamento in palestra, alla mensa della scuola… E poi facciamoci una lista e appuntiamoci le varie voci di spesa secondo le nostre preferenze: io ad esempio uso Spesa Alimentare / Utenze / Salute / Scuola / Vestiti / Viaggi (alberghi, gasolio…) / Extra (abbonamenti in palestra o a teatro, pranzi e cene fuori…) / Regali
  4. NON DIMENTICHIAMO gli IMPREVISTI: una certa percentuale (la nostra enciclopedia della donna ci suggerisce il 5% degli entroiti) andrebbe sempre accantonata per far fronte agli imprevisti: una spesa medica straordinaria, un guasto all’auto, la rottura di un elettrodomestico… o un week end fuori deciso all’ultimo minuto! 😉
  5. COME UTILIZZARE il RIMANENTE: be’ qui non credo che manchino idee ed esigenze! in questa epoca di frenesia e di consumismo non c’è certo la possibilità che si resti senza sapere come spendere i propri soldi. Un consiglio, se permettete: usateli bene! Con intelligenza e nel rispetto dell’ambiente e di chi ha lavorato per offrirvi ciò che acquisterete!
  6. CHE CIASCUNO in FAMIGLIA ABBIA le sue RESPONSABILITA’: questo invece mi sembra un punto importantissimo! Sì perché le generazioni di bambini e ragazzi di oggi tendono a pensare – più di quanto non facessimo noi – che tutto sia dovuto e noi genitori, permettetemi di dirlo, sempre più rammolliti, sembriamo essere diventati incapaci di dire di no. E invece questa cosa della responsabilità, della consapevolezza, è importantissima!! Non è possibile vedere figli vestiti all’ultima moda o col cellulare più in voga e genitori che si ammazzano di lavoro pur di soddisfare le loro richieste del giorno. Che un babbo e una mamma abbiano il dovere di offrire ai propri figli tutte le opportunità di crescita e di sviluppo che rientrano nelle loro possibilità, non vi è dubbio, ma non che debbano diventarne schiavi! Insomma a 16 anni ci si può anche cominciare a guadagnare qualche soldino facendo la baby sitter o il dog sitter… 😉
  7. CHI TIENE NOTA delle SPESE di CASA RIESCE a RISPARMIARE di PIU’ : avere il quadro della situazione aiuta certamente a tirare il freno quando è necessario e se si è un po’ formichina lo si fa quando possibile così da potersi poi permettere un lusso in più

Un file excel ed è tutto più facile!

file excel per contabilità domesticaIo uso un semplicissimo file excel! Ogni tanto prendo gli scontrini e li registro nella casellina giusta, poi tiro le somme e… ho speso sempre troppo!!! No, non è vero, io spendo tanto per il cibo perchè lo cerco buono, di qualità, possibilmente dal produttore. Lo considero un investimento per la nostra salute. E anche se per il resto non sono una spendacciona da quando uso questo strumento ho le idee ben più chiare sul nostro budget e ci sto ancor più attenta di prima!

Nella tabella vedrete che per ogni mese ho inserito la somma automatica delle spese e due righe più sotto il subtotale della sola Spesa alimentare.  Il tutto vi verrà in automatico e il totale sarà aggiornato ogni volta che inserirete una nuova spesa! Naturalmente ognuno potrà personalizzare il file secondo le proprie esigenze, mettendo subtotali per ogni voce di spesa o cambiando le categorie a proprio piacimento. L’importante è riportare lo stesso schema per gli anni a venire, nei successivi fogli di lavoro, nello stesso file, così da avere a disposizione dati facilmente raffrontabili.

Se volete ricevere il file excel lasciate un messaggio qui sotto: ve lo invierò con molto piacere!  😉

E buone spese a voi!  🙂

0 Comments

Leave a Comment